La nostra storia

DSC_2454

Oltre quarant’anni di esperienza nella ristorazione a Venezia

L’entrata nella ristorazione della famiglia Ziliotto, proprietaria del Ristorante Anna e Otello, risale agli anni ’70: in quegli anni Otello e Anna collaborano con Antonia e Danilo nella conduzione dell’omonima trattoria dall’Antonia a Porto Menai.
Con il passare degli anni, anche il figlio Luciano si unisce a mamma Anna e papà Otello decidendo negli anni ’90 di aprire un ristorante tutto loro: Anna e Otello a Piazzavecchia di Mira (Venezia).
Qui Otello diventa famoso con la zuppa di pesce. La ricetta nasce quando Otello, prima di rispondere alla vocazione della cucina negli anni ’60 e ’70, girava l’Italia con il suo camion, “rubando” da ciascuna regione le tradizioni culinarie.
La zuppa di pesce creata da Otello Ziliotto è infatti il piatto che ha decretato il successo del locale, diffondendosi in tutta la regione tramite passaparola. Oggi la zuppa viene proposta ad ogni ospite appena dopo il suo arrivo, come una sorta di benvenuto.
La ricetta è all’apparenza semplice ma si basa su di un segreto che Otello non ha mai rivelato, nemmeno ai clienti più celebri e importanti.

Alla zuppa di pesce si affiancano le altre proposte lagunari: dagli antipasti bolliti alle capesante, dalle “moeche” alla grancèola, dai risotti al pesce alla brace, al forno e al sale, fino ad arrivare alle fritture imperiali.
A partire dagli anni ’90, il Ristorante Anna e Otello è diventato uno dei punti di riferimento per molti appassionati della cucina veneta in Riviera del Brenta. Dall’estate del 2013 il locale propone anche una zona riservata alla cicchetteria: qui Anna, Luciano, Raffaela, Filippo e Matteo ospitano i loro clienti affezionati o di passaggio con degustazioni dei migliori cicchetti veneziani.